salta la barra


Comune di Prato
indietro
Ufficio

Compiti dell'Ufficio

Compiti istituzionali dell’UCS e normativa di riferimento

Sin dal 1926, le amministrazioni comunali sono tenute ad espletare la funzione statistica per conto dell'Amministrazione Centrale dello Stato: la legge 1162 di quell’anno, che ha istituito l’Istituto Centrale di Statistica, prescriveva infatti all’art.9 l’obbligo per le amministrazioni locali di collaborare con tale Istituto, prevedendo altresì che esso affidasse a tali amministrazioni l’esecuzione di particolari indagini. In seguito, la legge 1823 del 1939 ha prescritto l’obbligo di costituire un ufficio statistica in ogni comune con popolazione superiore ai 100mila abitanti. Attualmente, l'art.14, comma 1, del D.Lgs. 267/2000 attribuisce al Sindaco le funzioni di ufficiale di Governo in materia statistica. Questa normativa era stata preceduta nel 1989 dal D.Lgs. n. 322, con cui è stato istituito il Sistema Statistico Nazionale (SISTAN), e che ha obbligato gli Enti Locali a istituire o riorganizzare i propri uffici di statistica in base alle norme impartite dallo stesso decreto legge.
A seguito di questa normativa, l’attività dell’ufficio comunale di statistica è caratterizzata in modo significativo dallo svolgimento della funzione di organo periferico dell'ISTAT nel territorio comunale, che si concretizza, in particolare, sia nel conteggio della popolazione ufficiale e dei suoi movimenti demografici, sia nella rilevazione delle famiglie per le indagini campionarie relative ai consumi, alle multiscopo o per i Censimenti generali della popolazione.

Altre funzioni assegnate all’UCS

Accanto a questa attività istituzionale, l’ufficio comunale di statistica svolge, all’interno dell’amministrazione, anche altri compiti, così come previsto dalla Delibera di Giunta Comunale n.3532 del 1993. L’ufficio svolge, in particolare, la funzione di unico servizio statistico, cosicché, ad esempio, nelle fasi istruttorie dei provvedimenti in cui si faccia uso di dati statistici, l’ufficio esprime parere tecnico che deve essere richiesto da parte degli organi e degli uffici cui compete l'adozione dei provvedimenti stessi. Inoltre, spetta all’ufficio il compito di rilevare, elaborare, diffondere, archiviare ed analizzare i dati statistici per il proprio ambito territoriale, nonché quello di curare l'uso statistico degli archivi gestionali informatizzati e delle raccolte informatizzate di dati amministrativi. Rientrano, quindi, tra le competenze dell’ufficio anche la promozione dell'uso di metodologie statistiche presso la propria amministrazione, ed il coordinamento dei servizi di informatica per l'uso statistico delle procedure e degli archivi gestionali.

Le attività dell’UCS

Nel corso degli ultimi due decenni, dunque, le competenze dell’ufficio comunale di statistica sono progressivamente cresciute, fino ad assumere sempre più il ruolo di fornitore interno di dati, utile quindi non solo agli uffici centrali dello stato, ma anche e soprattutto agli amministratori locali. Più concretamente, accanto alla già ricordata attività istituzionale svolta per conto dell’ISTAT, l’ufficio comunale di statistica ha perseguito nel corso degli ultimi anni una serie di altre attività a supporto dell’Amministrazione.
Tra queste, si segnalano in particolare:
• lo studio metodologico e la sperimentazione di modelli di indagini sulla soddisfazione dell’utenza, a supporto del sistema di monitoraggio della qualità dei servizi;
• l’elaborazione di dati di fonte amministrativa (certificazioni anagrafiche, protocollo, atti amministrativi, iscrizioni e prestiti della biblioteca comunale, ecc.), per la ricerca e la gestione di indicatori di efficacia ed efficienza sui servizi erogati, a supporto dell’attività dell’ufficio controllo di gestione;
• l’elaborazione di diversi dati demografici, tra cui dati relativi alla popolazione straniera residente per il sito “Pratomigranti”, e la redazione annuale di una “nota congiunturale”, che diventa parte integrante della RPP, e che fornisce dati significati in merito al contesto demografico in cui l’Amministrazione si ritrova ad operare;
• la realizzazione, con l’ausilio del CED, di un atlante informatico sui flussi migratori;
• la realizzazione dell’attività di verifica e rispondenza degli archivi di toponomastica e di numerazione civica al dato territoriale;
• la realizzazione e l’aggiornamento di un annuario statistico telematico con dati relativi al territorio comunale e, in parte, anche provinciale, di provenienza sia interna che esterna all’amministrazione comunale.
Infine, per agevolare la fruibilità delle informazioni sia da parte dei cittadini che degli amministratori, è stato creato questo sito, che sostituisce le vecchie pagine dell’Annuario statistico on-line.



Data ultima revisione dei contenuti della pagina: 02.02.2017
 indietro inizio pagina